Archivi del mese: novembre 2011

Christmas time and Craft in Florence

ARTour il bello in piazza a Firenze
Dall’8 all’11 dicembre a Firenze in piazza Santa Maria Novella si terrà l’edizione natalizia di ARTour il bello in piazza. Quattro giorni dedicati all’Artigianato Artistico di qualità e allo shopping natalizio, un’occasione per chi è in cerca di idee regalo originali ed oggetti espressione del saper fare e dei mestieri del territorio.
“Artour Toscana”
“Artour Toscana” è la nuova applicazione per iPhone, scaricabile gratuitamente da Apple Store dedicata agli Itinerari dell’Artigianato in Toscana. Una facile guida per viaggiare nel territorio con più di 90 itinerari, sia tematici che geografici, con oltre 300 artigiani mappati al loro interno. Scegli l’itinerario che più ti affascina e visualizza il percorso su GMaps.
The Craft Itineraries of ARTour are a chance to travel through Tuscany on the trail of traditional crafts, stories and characters from the region’s historic craftsmanship. You can meet master craftsmen right in their own workshops, where still today they create precious objects carefully made by hand.
The Itineraries can be visualised on Google Maps or downloaded in the most popular GPS formats.
With ARTour il bello in piazza – itinerant fair-exhibition, Italian artistic craftsmanship leaves its bottega or workshop and comes out into some of Tuscany’s most beautiful piazzas. A different way of sightseeing in some of Tuscany’s loveliest places and of discovering the work of great Italian craftsmen and designers – craft and tourism make the perfect combination!
“Artour Tuscany” – the new application for iPhone
“Artour Tuscany. The Craft Itineraries” is the new application for iPhone, downloaded for free from Apple Store. An easy-to-use guide for exploring the area with more than 90 itineraries, by theme or by area, with over 300 craftsmen located on the associated maps. Choose the itinerary that most appeals and visualise the route on Google Maps – you can meet skilled master craftsmen directly in their…
Per informazioni
e
Annunci

Tecniche di tessitura e tintura naturale

La tessitura a “sprang”, le tessiture Chancay, le garze nel Perù precolombiano, i telai giapponesi: maru-dai e taka-dai, la stampa a quadro su tessuto con colori naturali, la tintura naturale, il Kakishibu – tintura con il caco, le tessiture con cortecce,la  filatura di “bast fiber”, sono gli argimenti dei corsi che si terranno nel 2012 presso Casa Clementina, una associazione nata con lo scopo di riscoprire e salvaguardare la cultura tessile nazionale e internazionale. La sede è in provincia di Biella, a Pettinengoin una antica casa appartenuta a Clementina Corte, fotografa e
regista eccentrica dei primi decenni del Novecento.

Dal 2012 Casa Clementina aprirà anche il campus estivo, 12 giorni dedicati alle antiche tecniche, per 4 allievi di scuole di fashion design e textile, che vorranno introdurre nel loro percorso didattico questa esperienza di studio dell'”handmade”.

Per informazioni

casaclementina@alice.it


L’arte di allevare il baco da seta

L'ARTE DI ALLEVARE IL BACO DA SETA E’ stato pubblicato il volume “L’arte di allevare il baco da seta” , un excursus sul mondo della gelsi – bachicoltura che spazia dalla storia alle attuali prospettive legate alla reintroduzione in ambito agricolo della coltivazione del gelso e dell’allevamento del baco da seta, come possibile modalità di integrazione del reddito agricolo per le imprese multifunzionali e le fattorie didattiche.

Il volume è stato realizzato dal CNR-Ibimet nell’ambito del progetto “Percorsi di Orientamento” finanziato dal Ministero del Lavoro e delle politiche Sociali, direzione Generale per le Politiche Attive e Passive del Lavoro.


Donne in agricoltura, Ministro Catania: serve costante attenzione al loro mondo

Così il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali premiando le vincitrici del “Premio De@Terra”. Un premio, che nasce da un’idea e dalla volontà di alcune componenti dell’Onilfa (Osservatorio Nazionale per l’Imprenditoria ed il Lavoro Femminile in Agricoltura) nel 2001, è rivolto alle imprenditrici agricole che si sono distinte per l’impegno in attività inerenti allo sviluppo dell’agricoltura e delle aree rurali.

“Apprezzo particolarmente l’impegno che traspare dalle vostre storie. Questo evento costituisce un momento di grande felicità, ma dobbiamo rimanere consapevoli che il mondo delle donne e dei giovani ha bisogno di costante attenzione. A voi, quindi, va il mio ringraziamento per quello che fate, con l’auspicio che nei prossimi mesi l’azione di governo del presidente Monti dia ancora più spazio alla donna in agricoltura”.
Così il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, Mario Catania, premiando le vincitrici del “Premio De@Terra”, nel corso di una cerimonia che si è svolta al Mipaaf.
Il premio, che nasce da un’idea e dalla volontà di alcune componenti dell’Onilfa (Osservatorio Nazionale per l’Imprenditoria ed il Lavoro Femminile in Agricoltura) nel 2001, è rivolto alle imprenditrici agricole che si sono distinte per l’impegno in attività inerenti allo sviluppo dell’agricoltura e delle aree rurali.

Le vincitrici dell’edizione 2011 del Premio De@Terra sono:
Giuseppina ALBANO – Az. Agricola “Tenuta Fujanera” – Foggia (FG)
Leonarda CANTARA – Fattorie “Il Tempo”- Gavoi (NU)
Gabriella FANTOLINO – Az. Agricola “Fantolino Franco” – Fiano (TO)
Liana IAFRATE – Az. Agricola e Agrituristica “Tirotarico” – Arpino (FR)
Mirella TAMBURELLO – Az. Agricole “Tamburello” – Monreale (PA)

Le encomiate:
Barbara COLI – Az. Agr. “Le Lame” – Castelnuovo di Garfagnana (LU)
Antonia DE ANGELIS – Az. Agricola “De Angelis Antonia” – Tolve (PZ)
Maria Ausilia FONTANA – Agriturismo “Cascina Fontana” – Sizzano (NO)


Un métier d’art pour moi

Un video su  giovani artigiani della tessitura in Francia racconta del  funzionamento del telaio e della produzione artistica e di alto pregio della tappezzeria contemporanea che è un arte in sé, proprio come un dipinto o una scultura e non solo un elemento decorativo.

La prospettiva nei confronti di questa arte tessile, potrebbe promuovere  il settore e l’interesse dei collezionisti ed è sostenuta da “Un métier d’art pour moi” http://www.unmetierdartpourmoi.org 

L’organizzazione francese sostiene l’artigianato, nei diversi settori, come risorsa intellettuale e manuale che porta alla realizzazione di oggetti utili frutto di ricerca estetica e di grande rigore tecnico.


Artigianato Artistico. Arte, Cultura, Identità del Territorio

Recuperare l’artigianato per affrontare la crisi dell’economia di un territorio e trovare nuove forme di occupazione. E’ questa una delle tematiche che verranno affrontate nel convegno che si terrà a Biella il 1° dicembre 2012 insieme ad una mostra (1-8 dicembre 2011) in cui verrà illustrato il valore dell’artigianato d’arte di un territorio conosciuto per il distretto tessile ma anche per le alte forme di artigianato del legno.

L’iniziativa è sostenuta dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Biella ( www.fondazionecrbiella.it) e da OMA, Associazione Osservatorio dei Mestieri d’Arte – Ente Cassa di Risparmio di Firenze.

 


La Settimana del Baratto (terza edizione) dal 14 al 20 novembre 2011

Nella Settimana del Baratto 2011, dal 14 al 20 novembre, si possono scambiare un soggiorno di uno o più giorni nelle strutture B&B struttura in cambio di beni o servizi. www.bed-and-breakfast.it è il portale dei B&B che aderiscono all’iniziativa.

La filosofia dell’iniziativa è “Non quello che si ha ma quello che si è e si sa fare”. In un periodo di crisi, il baratto sta attirando l’attenzione di moltissime famiglie oggi più interessate allo scambio culturale e solidale di esperienze.

Per informazioni:

http://www.settimanadelbaratto.it

 


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: