Archivi tag: Toscana

Continua la ricerca per una filiera Tessile Sostenibile

Sostenere una filiera tessile sostenibile non è un gioco di parole ma l’obiettivo del progetto di ricerca “Tessile sostenibile” (2011) finanziato dal Consiglio Nazionale delle Ricerche. Coordinato da Unioncamere Toscana, con la partecipazione di realtà pubbliche e private, il progetto ha l’obiettivo di valutare la possibilità di utilizzo di lane da razze ovine locali per la creazione di tessuti finalizzati a diversi settori d’impiego (abbigliamento, arredamento, ecc.). I tessuti realizzati nell’ambito di una filiera industriale, insieme ai relativi manufatti, saranno utilizzati per attività di informazione/comunicazione sulla possibilità di realizzare una filiera corta che utilizzi risorse locali, quali la lana, e sia in grado di assicurare un reddito a tutti gli attori della filiera a partire dagli allevatori.

Prove di laboratorio e su scala industriale hanno evidenziato che le lane locali, quali la lana di razza sarda (caratterizzata da alto micronaggio e da alta densità di giarre),  possono essere utilizzate per la realizzazione di tessuti per abbigliamento e per arredamento. Tutte le prove di tintura, stampa e rifinizione hanno confermato che i filati ed i tessuti realizzati con queste lane possono essere trattati in modo analogo alle lane comunemente utilizzate nel settore tessile.

Le attività future riguarderanno (a) la valutazione tecnico-economica circa la realizzazione di una filiera regionale (assimilabile ad una produzione a chilometro zero) di lavorazione delle lane “rustiche” dalla raccolta fino al tessuto “pronto all’ago” (per abbigliamento, per arredamento e per usi tecnici), (b) le problematiche relative alla logistica della raccolta delle lane di interesse regionale e definizione degli elementi minimi tecnici ed economici di un primo centro di raccolta (con eventuale servizio di raccolta) e di lavaggio, (c) verifiche sperimentali e valutazione tecnico-economica delle fibre di scarto delle lavorazioni tessili per impieghi diversi dal tessile (ammendanti agricoli e per vivai e giardinaggio, utilizzazione come biomassa per estrazione del contenuto energetico, ecc.).

Informazioni

Dott.ssa Laura Bacci


Annunci

Artigiano Contemporaneo, autenticità in rete

Autenticità e rete sono due delle parole chiave della filosofia di “Artigiano Contemporaneo un marchio, una rete di aziende, un sistema di competenze che vuole leggere i valori dell’artigianato alla luce  della contemporaneità.

Una filosofia  che tre artigiane tessili, Angela Corsani, Laura De Cesare, Giulia Ciuoli, che lo scorso anno hanno partecipato al percorso DNA hanno sposato condividendo gli obiettivi di questa iniziativa della CNA Federmoda Toscana.

Un evento che si terrà a Firenze il 10 Gennaio 2012 presso il Cinema Odeon, si aprirà con la presentazione del libro di “Futuro Artigiano” di Stefano Miceli ed ospiterà la proiezione del fashion movie “Artigiano Contemporaneo” prodotto da CNA Federmoda Toscana, performance live di lavorazioni artigianali, l’esposizione artistica capi artigianali, sfilate capi, degustazione, scenografie, video installazioni.

 Informazioni

Artigiano Contemporaneo



Aggiornamento da DNA di Giulia Ciuoli

TRACCIA e MISAKE 

Traccia e Misake sono i due concept che ho sviluppato per il progetto DNA.

Tracciarappresenta una serie di cravatte con ordito in seta/ lino e trama rispettivamente in Urtica dioica ed in lana garfagnina, presentando come parte decorativa elementi peculiari del paesaggio e della cultura toscani, soprattutto senese: le texture che formano gli uliveti ed i vigneti toscani, la bicromia del Duomo si Siena, le losanghe dell’intreccio Tela di Pienza, ripreso dalla predella della Maestà di Duccio di Buoninsegna, questi motivi sono “rintracciabili” sulle cravatte che ho proposto come concept tessili. Come una traccia queste decorazioni sono “impressionate” sul tessuto che compone la cravatta.

Le cravatte sono state da me ideate, progettate e realizzate, in collaborazione con Diamantina Palacios per la tintura del filato di ortica nei colori del marrone (mallo di noce) e del verde (bucce di cipolla rossa). Come una traccia sono “impressionate” sul tessuto che compone la cravatta.

Questo concept, attualmente esposto presso lo stand di DNA alla Mostra Internazionale dell’Artiganato ART sta riscuotendo molto interesse. La considero un’importante e positiva risposta per poter andare avanti nello sviluppo di questo concept e poterlo mettere in produzione.

La borsa Misake è un concept ideato da Mara Iacoviello con la quale ho collaborato all’interno di DNA. Da me realizzato proponendo un intreccio che mi potesse dare l’opportunità di impiegare le due tipologie di lana garfagnina delle quali eravamo state fornite. L’intreccio propone un’alternanza di due differenti effetti, una mega struttura in contrapposizione con un intreccio a tela, molto legato. La borsa, semplicemente costituita da un tessuto quadrato, è destrutturata, non presenta tagli, ne strutture portanti. Con un semplice gioco di chiusure diventa un’elegante e divertente pochette che, come un fiore, apre e chiude i suoi petali.

Giulia Ciuoli


La territorialità è la nostra forza

‘Toscana’: la sua terra e le sue piccole imprese artigiane fanno grande il nome della regione

Toscana territorio di forme varie e mutevoli, dolci ed aspre racchiuse in una ben nota e apprezzata armonia del paesaggio. Un’armonia che viene rivelata anche dal lavoro della terra e delle mani artigiane che portano alto il nome della regione. Un tessuto sociale e culturale, dunque, che, tutelando le tradizioni e il saper fare, alimentano lo sviluppo del territorio. Bellezza, creatività e saper fare qualità della natura e cultura toscane che rese tali dall’almbiente, nonché dalle contaminazioni di materie e culture altre, passano di generazione in generazione: proprio come il DNA. 


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: